“Never Stop”, il rock intramontabile dei The Bad PlusTempo di lettura: 1'

0

L’ultimo album dei The Bad Plus conferma l’anima rock della band. In “Never Stop” il trio si cimenta con un repertorio originale

The Bad Plus NEVER STOP

The Bad Plus

NEVER STOP

  • EMARCY, 2010 (UNIVERSAL)

Se il marchio di fabbrica della band è sempre stato la manipolazione di partiture pop-rock, per la prima volta in “Never Stop” il trio si misura soltanto su di un repertorio originale. E ciò che appare più evidente è che il risultato finale continua a consegnarci una musica tumultuosa, romantica, ipnotica e aggressiva, propria di una rock band. La ripresa sonora asciutta e spigolosa fa oramai parte integrante dello stile.

Leggi anche: Bill Frisell suona con Garbarek e Moses.

Related Post

Avatar

Jazzit è una piattaforma editoriale che si distingue per autorevolezza e innovazione ed è stata fondata da Luciano Vanni nell’estate del 1997: è impegnata nella divulgazione della cultura della musica jazz e nel corso degli anni ha ampliato e diversificato la sua attività, adoperando i nuovi canali d’informazione e promuovendo iniziative volte a superare la frammentazione della comunità jazzistica nazionale.

Leave A Reply

Altro... Jazz
Stefano Battaglia e Michele Rabbia in “Pastorale”
Provati per voi: Cuffia Beyerdynamic T5p
Max Gordon racconta il leggendario Village Vanguard
Chiudi