Claudio Loi: un libro sulle origini del jazz sardoTempo di lettura: 1'

0

In “Sardinia Hot Jazz”, Claudio Loi riporta alla luce i nomi dei pionieri del jazz cagliaritano e ricostruisce i viaggi di chi scappava dall’isola per cercar fortuna

Claudio Loi: Sardinia Hot Jazz

CLAUDIO LOI

SARDINIA HOT JAZZ

  • AIPSA EDIZIONI, 2011

232 pagine – 15,00 euro

Da qualche anno a questa parte, il monumentale lavoro di Adriano Mazzoletti ha fatto emergere dall’oblio il ricchissimo panorama del nostro jazz nazionale. Su quella scia si pone esplicitamente quest’opera di Claudio Loi. Già autore di Sardinia Jazz (Aipsa Edizioni, 2010), dove esplorava la scena dell’ultimo decennio, stavolta Loi torna indietro fino alle origini del jazz sardo, e in particolare cagliaritano.

Partendo dalle precoci riflessioni vergate da Gramsci negli anni Venti, attraverso un minuzioso e appassionato lavoro di documentazione, Loi rintraccia i nomi dei primi eroici pionieri che operavano tra bande di paese e botteghe di barbieri. Ci riporta alle trasmissioni di Radio Sardegna, il cui dee-jay era un giovane soldato piemontese di nome Ferdinando “Fred” Buscaglione. Segue le vicende di coloro che lasciarono l’isola per cercare fortuna sul “continente”; e conclude infine il viaggio con una commossa rievocazione della figura di Marcello Melis, grazie al quale il jazz sardo accede alla dimensione internazionale e raggiunge la maturità. (SP)

Related Post

Avatar

Jazzit è una piattaforma editoriale che si distingue per autorevolezza e innovazione ed è stata fondata da Luciano Vanni nell’estate del 1997: è impegnata nella divulgazione della cultura della musica jazz e nel corso degli anni ha ampliato e diversificato la sua attività, adoperando i nuovi canali d’informazione e promuovendo iniziative volte a superare la frammentazione della comunità jazzistica nazionale.

Leave A Reply

Altro... Jazz
Infinito Pierrick Pédron: ecco “Cheerleaders”
Blanchet e la New York anni Quaranta: ecco “Nocturne”
Maurizio Giammarco: “Vi presento i Tricycles, eclettici elettrici”
Chiudi