Imparare il jazz da Vivaldi: il libro di Antonio CerinoTempo di lettura: 2'

0

Nel suo libro Antonio Cerino  insegna i meccanismi della pratica jazzistica traendo spunto da Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi. Intanto Matteo Bellotto racconta U. T. Ghandi

 U.T. Ghandi - Matteo Bellotto DIARIO DI UN AUTODIDATTA libro

U.T. Ghandi – Matteo Bellotto

DIARIO DI UN AUTODIDATTA

  • MAHATMUSIC, 2010 (PAGINE 140 + CD AUDIO)

Raccontato da U. T. Gandhi e scritto da Matteo Bellotto, il volume ha la pulsione emozionale di un dialogo tra amici e riporta alla memoria storie, luoghi e colleghi che hanno avuto un significato profondo nella vicenda umana e artistica del musicista friulano. Il cd allegato, registrato presso lo studio Artesuono di Stefano Amerio, offre una vasta panoramica degli interessi e delle qualità di Gandhi. Molto interessante il corredo fotografico, in gran parte a firma di Luca D’Agostino.

 Derek Baily IMPROVVISAZIONE

Derek Baily

IMPROVVISAZIONE

  • EDIZIONI ETS, 2010 (PAGINE 212)

Pubblicato in inglese con il titolo Improvisation: its nature and pratice in music (Moorland Publishing, 1980), il testo esce anche in Italia con la prefazione di Arnold Davidson e la traduzione di Francesco Martinelli. Il libro è costruito intorno a testimonianze che il chitarrista inglese Derek Baily ha rilasciato alla stazione radiofonica BBC Radio 3 ed è dedicato alla pratica e all’esercizio dell’improvvisazione in musica.

Alessandro Cerino NON SOLO JAZZ . AUTUNNO E INVERNO (TEMI DA LE QUATTRO STAGIONI DI ANTONIO VIVALDI)

Alessandro Cerino

NON SOLO JAZZ. AUTUNNO E INVERNO (TEMI DA LE QUATTRO STAGIONI DI ANTONIO VIVALDI)

  • CURCI, 2010 PAGINE 56 + CD IBRIDO – 21,00 EURO

Il lavoro di Cerino è un utile strumento didattico per chi vuole insegnare i principali meccanismi della pratica jazzistica, traendo spunto da uno dei massimi capolavori musicali del Barocco (e di tutti i tempi), vale a dire Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi, pubblicate nella raccolta “Il cimento dell’armonia e dell’invenzione” del 1725. Il volume è corredato da un CD – contenente le basi dei brani e i file in formato PDF delle parti – ed è introdotto da un capitolo di interessanti suggerimenti rivolti agli insegnanti.

La caratteristica peculiare del libro di Cerino è la quantità sterminata di combinazioni strumentali che si possono ottenere con le parti allegate (scritte in Do, Sib, Mib e per percussioni), dal momento che la musica è facilmente adattabile a organici diversi (archi, fiati, misti, duo, trii, quartetti e altro). È presente una suddivisione per livelli (tre) che rende accessibile anche ai meno esperti il materiale presentato. Ottimo lavoro che ha il pregio di fornire gli strumenti a chiunque desidera avvicinarsi alla pratica musicale. (EM)

Leggi anche la storia del jazz di Paolo Fresu.

Related Post

Avatar

Jazzit è una piattaforma editoriale che si distingue per autorevolezza e innovazione ed è stata fondata da Luciano Vanni nell’estate del 1997: è impegnata nella divulgazione della cultura della musica jazz e nel corso degli anni ha ampliato e diversificato la sua attività, adoperando i nuovi canali d’informazione e promuovendo iniziative volte a superare la frammentazione della comunità jazzistica nazionale.

Leave A Reply

Altro... Jazz
Antonio Figura vola a New York: ecco “Strong Place”
L’enciclopedia del jazz sardo e una monografia per Enten Eller
Bill Carrothers rilegge Clifford Brown: ecco “Joy Spring”
Chiudi