Blanchet e la New York anni Quaranta: ecco “Nocturne”Tempo di lettura: 1'

0

Il graphic novel di Pascal Blanchet racconta tre vite a una svolta: in “Nocturne”, ambientato nella New York anni Quaranta, c’è anche Cole Porter 

pascal Blanchet e la New York anni Quaranta: ecco "Nocturne"

PASCAL BLANCHET

NOCTURNE

  • LES ÉDITIONS DE LA PASTÈQUE, 2011

Pagine 208 – 34,95 dollari

 Pascal Blanchet è uno dei nuovi autori di punta del fumetto e dell’illustrazione canadese. Disegnatore raffinato ed elegante, nei suoi libri mette tutto l’amore per il design, l’architettura e il jazz con uno stile che rende omaggio all’Art Déco e alla grafica degli anni Cinquanta. È un autore parco e dunque ogni suo nuovo lavoro è un evento; in particolare questo libro, da tempo atteso.

La storia si svolge a New York negli anni Quaranta, durante una notte, e racconta tre vite a una svolta: quelle di una cameriera, di un aspirante scrittore e di un’affermata cantante. Ma la vera protagonista di questo volume è in realtà la città, con i suoi interni ed esterni, ritratta nelle tavole a colori, che sono composte di una sola vignetta stampata a bordo vivo. Blanchet ha un colpo di genio di sceneggiatura e tutto ciò che è verbale nel fumetto proviene da lettere, manifesti e insegne luminose oppure da apparecchi di riproduzione sonora come radio, telefoni o altoparlanti.

Il jazz ha una parte importante poiché le canzoni citate appartengono al jazz del periodo e nella storia compare anche il songwriter Cole Porter. In appendice è presente una colonna sonora suggerita dall’autore per questo romanzo grafico davvero fantastico. (FM)

Related Post

Avatar

Jazzit è una piattaforma editoriale che si distingue per autorevolezza e innovazione ed è stata fondata da Luciano Vanni nell’estate del 1997: è impegnata nella divulgazione della cultura della musica jazz e nel corso degli anni ha ampliato e diversificato la sua attività, adoperando i nuovi canali d’informazione e promuovendo iniziative volte a superare la frammentazione della comunità jazzistica nazionale.

Leave A Reply

Altro... Jazz
Maurizio Giammarco: “Vi presento i Tricycles, eclettici elettrici”
Eclettismo di qualità: ecco “Eclectricity” dei Tricycles
Introduzione alla musica di Mauro Ottolini e dei Sousaphonix
Chiudi