Dal pianista Rosario Di Rosa, un Cabaret di contrastiTempo di lettura: 1'

0

Inciso con la Abeat, “Cabaret Voltaire” splende nella sua varietà ritmica e di mood. Dal pianista siciliano Rosario Di Rosa, un disco capace di stupire

Rosario Di Rosa Trio CABARET VOLTAIRE

Rosario Di Rosa Trio

CABARET VOLTAIRE

  • ABEAT, 2010 (IRD)

Il disco del pianista siciliano Di Rosa è caratterizzato da contrasti armonici – sia di velocità sia di mood – e da una varietà sonora e di dinamiche gestite con eleganza e raffinatezza. Le composizioni traggono ispirazione da elementi diversi, dal progrock a melodie semplici e ariose. L’uso dei suoni e l’aspetto timbrico sono molto curati. Interessante è pure l’adozione dell’elettronica, che con delicatezza colora i brani, aggiungendo un tocco di personalità ulteriore.

E se ami il piano, ti consigliamo “Me, Myself & I”, di Kenny Werner.

Related Post

Avatar

Jazzit è una piattaforma editoriale che si distingue per autorevolezza e innovazione ed è stata fondata da Luciano Vanni nell’estate del 1997: è impegnata nella divulgazione della cultura della musica jazz e nel corso degli anni ha ampliato e diversificato la sua attività, adoperando i nuovi canali d’informazione e promuovendo iniziative volte a superare la frammentazione della comunità jazzistica nazionale.

Leave A Reply

Altro... Jazz
“Fingerprints”, la migliore improvvisazione europea
Steve Coleman: “Harvesting Semblances and Affinities”
“Atto di dolore”: Massimo De Mattia con riflessi blues
Chiudi