Thelonious Monk, la discografia essenziale 1951-1982Tempo di lettura: 1'

0

Ecco la discografia essenziale di Thelonious Monk: oltre alle incisioni per piano solo, ci sono anche le collaborazioni con Miles Davis

Thelonious Monk, la discografia
Milano 1964 © ROBERTO POLILLO

L’inarrestabile produzione del pianista americano fu particolarmente abbondante negli anni Cinquanta e Sessanta e vide la collaborazione con grandi artisti del jazz.

Anni Cinquanta

  • Genius Of Modern Music Vol. 1 (Blue Note, 1951)
  • Genius Of Modern Music Vol. 2 (Blue Note, 1952)
  • Thelonious Monk Trio (Prestige, 1954)
  • Monk (Prestige, 1954)
  • Thelonious Monk And Sonny Rollins (Prestige, 1954)
  • Sonny Rollins . Moving Out (Prestige, 1954)
  • Plays Duke Ellington (Riverside, 1955)
  • The Unique Thelonious Monk (Riverside, 1956)
  • Miles Davis . Bags’ Groove (Prestige, 1957)
  • Brilliant Corners (Riverside, 1957)
  • Thelonious Monk Septet . Monk’s Music (Riverside, 1957)
  • Con Gerry Mulligan . Mulligan Meets Monk (Riverside, 1957)
  • Miles Davis . Miles Davis And The Modern Jazz Giants (Prestige, 1958)
  • Thelonious In Action (Riverside, 1958)
  • Misterioso (Riverside, 1958)
  • Thelonious Himself (Riverside, 1959)
  • The Thelonious Monk Orchestra At Town Hall (Riverside, 1959)
  • 5 By Monk By 5 (Riverside, 1959)
  • Thelonious Alone In San Francisco (Riverside, 1959)

Anni Sessanta

  • Thelonious Monk At The Blackhawk (Riverside, 1960)
  • Thelonious Monk With John Coltrane (Riverside, 1961)
  • In Italy (Riverside, 1961)
  • Monk In France (Riverside, 1961)
  • Big Band And Quartet In Concert (Columbia, 1963)
  • The Thelonious Monk Quartet . Monk’s Dream (Columbia, 1963)
  • Criss-Cross (Columbia, 1963)
  • Monk In Tokyo (Columbia, 1963)
  • Con Miles Davis . Miles & Monk At Newport (Columbia, 1964)
  • It’s Monk’s Time (Columbia, 1964)
  • Monk (Columbia, 1964)
  • Solo Monk (Columbia, 1964)
  • Live At The It Club (Columbia, 1964)
  • Straight, No Chaser (Columbia, 1967)
  • Thelonious Sphere Monk . Monk’s Blues (Columbia, 1968)
  • Underground (Columbia, 1968)

Anni Ottanta

  • Live At The Jazz Workshop (Columbia, 1982)

Cerchi l’ispirazione per ascolti di qualità? Allora guarda anche la discografia di Paul Motian, Tom Waits e Sam Rivers.

Related Post

Avatar

Jazzit è una piattaforma editoriale che si distingue per autorevolezza e innovazione ed è stata fondata da Luciano Vanni nell’estate del 1997: è impegnata nella divulgazione della cultura della musica jazz e nel corso degli anni ha ampliato e diversificato la sua attività, adoperando i nuovi canali d’informazione e promuovendo iniziative volte a superare la frammentazione della comunità jazzistica nazionale.

Leave A Reply

Altro... Jazz
Un libro su Django, “Vita e musica di una leggenda zingara”
Dieci dischi per conoscere Esbjörn Svensson Trio
Editoriale: la cover su Thelonious Monk e Jazzit Card
Chiudi