Al largo di Instanbul su Azuree 40: tutte le caratteristicheTempo di lettura: 3'

0

A Istanbul per provare l’Azuree 40 e svelarne i segreti. Abbiamo scoperto una barca ispirata agli scafi oceanici. Ecco le caratteristiche

di Maurizio Ferrato

 
Sono davvero tanti i 40 piedi di serie che affollano il mercato e talvolta accade di distinguere a fatica un cantiere dall’altro. Questo è sintomo di un generale livellamento nel campo della ricerca di nuove soluzioni e nel design. Non è questo il caso dell’Azuree 40, un’imbarcazione con una fortissima personalità, dove la parola chiave è innovazione. I Class 40 hanno chiaramente influenzato il project manager Paolo Ballerini e il progettista Giovanni Ceccarelli nel disegno dello scafo, con spigolo pronunciato. Quasi un enorme triangolo con un baglio massimo di ben 422 cm che garantisce da un lato un’ottima stabilità in navigazione e dall’altro un pozzetto e cabine poppiere ai vertici della categoria per dimensioni.

Visita al cantiere

L’attenzione alla fase costruttiva salta agli occhi già durante la visita al cantiere. Noto spazi puliti e ordinati, fasi della lavorazione codificate, schede tecniche a corredo di ogni pezzo. E poi operai suddivisi in base alle capacità acquisite in modo che ci sia sempre un supervisore presente. Tutto ciò ha una evidente derivazione automobilistica, in quanto la proprietà del cantiere è detenuta dalla Kiraca Holding, 1.500 addetti nei settori dell’automotive, della nautica, dell’ingegneria e dell’energia. Il cantiere, oltre alla sede centrale di Bursa, è presente a Istanbul, Didim, Bodrum e Gocek.

 azuree 40 caratteristiche
NAVIGANDO TRA EUROPA E ASIA Con vista sulle moschee di Istanbul, a bordo dell’Azuree 40 con un vento teso.

LA COPERTA DI AZUREE 40

In coperta le due ruote dei timoni sono ben posizionate, con puntapiedi mobili in acciaio e appoggio per la schiena del timoniere in tela invece delle consuete draglie. I due pannelli per gli strumenti, molto funzionali ma vistosi, sono l’unico dettaglio poco convincente. Nel pozzetto, con tavolo a scomparsa movimentato da un pistone telescopico elettrico di serie, sono collocati solo quattro verricelli. I due sulla tuga, oltre che per le drizze, servono anche per le scotte del fiocco, fatte passare all’interno dei tientibene per una maggiore pulizia della tuga stessa. Questo al fine di facilitare le virate con un equipaggio ridotto di due persone, qualora non si scelga l’opzione del fiocco autovirante.

Prua e quadrato

A prua la delfiniera svolge un duplice ruolo: musone per l’ancora e punto di mura per il gennaker e il code zero, vele ideali per la filosofia di crociera veloce scelta per questo 40 piedi con crocette acquartierate. Il quadrato, in cui l’albero passante è elemento caratterizzante intorno al quale si sviluppa il tavolo centrale, è ulteriormente ampliato dalla soluzione della doppia porta di accesso alla cabina di prua, che crea continuità tra i due ambienti. Le finiture sono realizzate con cura, una piacevole e quasi inaspettata sorpresa visto l’aspetto sportivo generale.

CARATTERISTICHE DEGLI INTERNI

Scendendo dalla scaletta, a destra si trova la cucina ad L mentre a sinistra il bagno con doccia separata. Sicuramente preferibile rinunciare a quest’ultima e scegliere la versione con tavolo da carteggio rivolto verso il pozzetto.
 azuree 40 caratteristiche

UNA NAVIGAZIONE SPECIALE: AL LARGO DI INSTANBUL

Istanbul con i suoi bazar, la Moschea Blu e la magica Santa Sofia hanno fatto da sfondo alle prove in mare e alla navigazione nel Mar di Marmara, punto di contatto tra Asia ed Europa. 
 azuree 40 caratteristiche
Sono stato affiancato da uno skipper d’eccezione, ingaggiato dal cantiere per partecipare alle più prestigiose regate nella stagione 2010. Parlo di Stig Westergaard, che vanta partecipazioni, tra l’altro, a Olimpiadi, America’s Cup e Volvo Ocean Race.

La prova di guida

Alla ruota colpisce la strabiliante neutralità di rotta, dovuta anche alle due pale del timone e alla carena a spigolo. Veloce anche con brezze leggere, la barca trasmette un senso di facilità e di sicurezza, accentuato dalla riuscita ergonomia delle manovre. L’Azuree 40 viene proposto in due versioni, cruiser e fast cruiser: quest’ultimo si differenzia principalmente per la costruzione di albero e scafo (full carbon il primo, al 50% il secondo) e per la chiglia profonda.

 azuree 40 caratteristiche
Cucina a L e tavolo centrale che si sviluppa intorno all’albero passante.
Giornale Della Vela

Il Giornale della Vela nasce dall’idea di creare il primo giornale per gli appassionati di barche a vela e nautica in Italia e, nel corso degli anni, si è imposto come il principale mensile del settore e ha ampliato i suoi orizzonti in eventi e servizi affini: prove di barche, andamento del mercato, accessoristica, vacanze e luoghi da visitare, saloni ed eventi del settore, regate ed eventi sportivi.

Leave A Reply

Altro... Nautica
Il concept per un innovativo yacht di Mulder Design
Vacanza in barca fuori stagione? Le mete più belle in autunno e inverno
Motore in avaria, come ancorare con una manovra a vela? La risposta al Quiz vela
Chiudi