Tenetevi pronti a "Mollare gli ormeggi", con il nuovo libro di Carlo RomeoTempo di lettura: 2'

0

Carlo Romeo torna sugli scaffali con un nuovo libro pieno di ironia. Per navigare sempre con il sorriso

“Prepararsi a partire vuol dire conoscere i porti e la vita che in essi si svolge, con le sue abitudini e le sue regole, così come vuol dire aver chiaro cosa comporta formare un equipaggio”.

È da questa considerazione che parte Carlo Romeo per il suo viaggio attraverso tutto quello che si deve fare per partire. E infatti il suo secondo libro si intitola Mollare gli ormeggi (Longanesi). Già la preparazione della barca è di per sé un vero e proprio viaggio, quasi una storia di mare. Romeo ce la racconta con l’ironia che avevamo scoperto nel suo Boatpeople, il primo libro nel quale spiegava come comprare la barca. Questa seconda opera ne è l’ideale prosecuzione.

Il nuovo libro di Carlo Romeo

Il volume è organizzato in capitoli chiari e precisi, dalla pianificazione dell’itinerario alla scelta della rada. Dai trasferimenti allo spinoso argomento dell’uso del wc a bordo (il capitolo in questione è addirittura intitolato “Luci della ribalta”!). Fino ad arrivare a momenti assolutamente esilaranti. Un esempio? Romeo elenca quelle situazioni al limite dell’assurdo che si possono verificare quando avete calato l’ancora in rada e vi preparate a una notte sotto un cielo stellato. O quando, nel maldestro tentativo di raggiungere terra a nuoto, senza usare il tender, potreste essere salvati da una bagnina non proprio da Baywatch. Dice Romeo che la sua  “somiglianza con il compianto Mario Brega è fortemente inficiata dalla di lei mancanza di barba”.

Le citazioni in “Mollare gli ormeggi”

Il tutto inframezzato dalle citazioni più disparate. Si va da Shakespeare a Ennio Flaiano, da Cesare Pavese al Fantozzi di Paolo Villaggio, fino ad arrivare ai Blues Brothers. Tutte citazioni che introducono i diversi capitoli di questo viaggio, che tra una risata e l’altra spiega, con la massima precisione, tutti i segreti per non farvi trovare mai impreparati. Perché preparare la cambusa o cimentarsi in un ormeggio può essere a volte più avventuroso che doppiare Capo Horn.
Tutto questo con la benedizione di Andrea Camilleri: “Carlo Romeo appartiene a quella ristrettissima cerchia di autori nostrani che adoperano sapientemente l’arma dell’ironia per alleggerire, distanziare certe situazioni e, soprattutto, per difendersi da se stessi”.
E se vi piacciono i libri sulla vela, leggete anche quello di Alessandro di Benedetto e il suo giro intorno al mondo!

Giornale Della Vela

Il Giornale della Vela nasce dall’idea di creare il primo giornale per gli appassionati di barche a vela e nautica in Italia e, nel corso degli anni, si è imposto come il principale mensile del settore e ha ampliato i suoi orizzonti in eventi e servizi affini: prove di barche, andamento del mercato, accessoristica, vacanze e luoghi da visitare, saloni ed eventi del settore, regate ed eventi sportivi.

Leave A Reply

Altro... Nautica
Trofeo Pirelli, cronaca (e incidenti) di regata. Vince Ghislanzoni
Le vostre lettere: Tricase, dove ormeggi gratis solo se paghi, e la regata Giraglia
Fountaine Pajot presenta Mahé 36 Evolution: ecco le sue caratteristiche
Chiudi