Jackpot a Montecarlo! Ecco la classifica della 27esima Primo CupTempo di lettura: 2'

0

Roberto Mazzucato trionfa nella classifica degli X-35 e sale in cima al podio tutto italiano. Luigi Ravioli vince sui Platu 25: ecco i risultati della Primo Cup di Montecarlo

Jackpot a Montecarlo! Ecco classifica della 27esima Primo Cup
Roberto Mazzucato, 41 anni, al timone, segue le indicazioni del tattico Tommaso Chieffi durante la Primo Cup di Montecarlo. Gli serviranno per portare alla vittoria il suo X-35 Mag Jackpot Sailing Team.

Montecarlo, la patria del gioco d’azzardo, non si smentisce neanche in mare. Scommettere sul refolo di vento giusto, nella quasi bonaccia della ventisettesima Primo Cup, è stato più difficile che sbancare alla roulette del vicino Casinò. Per fortuna c’era Tommaso Chieffi, che alla tattica dell’X-35 Mag Jackpot Sailing Team (anche il nome è “d’azzardo”) si è rivelato il James Bond della situazione, trionfando nella classe monotipo. Ecco la classifica di regata.

IL TRIONFO DI MAZZUCATO

L’armatore della barca, Roberto Mazzucato, imprenditore quarantunenne in forza allo Y.C. di Padova, è campione anche in modestia: “Non ero mai stato a regatare a Monaco, mi aspettavo più vento. Eolo si è fatto vedere solo all’ultimo, è stato sfiancante. Ci siamo resi protagonisti di partenze da dimenticare: non lo dico per giustificarmi, non toccavo il timone da ottobre. Ma con Tommaso (Chieffi, ndr) a fianco, si sa, finisci sempre per andare dalla parte giusta, ed è arrivata questa splendida vittoria”. Ottenuta davanti a Spirit of Nerina timonata da Gianluca Viganò e a Lelagain di Franco Solerio, campione mondiale X-35.

Jackpot a Montecarlo! Ecco i risultati della 27esima Primo Cup
Una partenza degli X-35 con “Jackpot” in posizione difficile. Con la tattica di Chieffi, Mazzucato la porterà in posizione migliore.

Una trio tutto italiano che, conferma Mazzucato, è unito anche in banchina: “Ricordo un bell’episodio durante il Mondiale dell’anno scorso: quando Lelagain tornò in banchina, dopo il trionfo, tutti gli equipaggi la applaudirono, fu un bel momento”. Adesso Mag Jackpot si prepara all’Europeo di Punta Ala e al Mondiale di Aarus (Danimarca): “Andremo sia io, sia Solerio, sarà una bella sfida!”. Tra i Platu 25, vittoria di Luigi Ravioli (campione nazionale di classe), a bordo di Nanuk di Gianrocco Catalano: “L’ultima giornata di prove è stata piuttosto impegnativa”, racconta Ravioli, “visto il minimo scarto che ci separava dalle altre barche. In più avevamo un OCS che ci pendeva sulla testa come la spada di Damocle, non potevamo commettere errori. Ce l’abbiamo fatta, in un campo difficile come quello di Montecarlo”.

Nanuk di Gianrocco Catalano, primo classificato nei Platu 25.

Eugenio Ruocco

Related Post

Giornale Della Vela

Il Giornale della Vela nasce dall’idea di creare il primo giornale per gli appassionati di barche a vela e nautica in Italia e, nel corso degli anni, si è imposto come il principale mensile del settore e ha ampliato i suoi orizzonti in eventi e servizi affini: prove di barche, andamento del mercato, accessoristica, vacanze e luoghi da visitare, saloni ed eventi del settore, regate ed eventi sportivi.

Leave A Reply

Altro... Nautica
Massimo Barranco vince l’Invernale di Palermo sul filo di lana
Intervista a Carlo Romeo: “Barca in mare tutto l’anno (purtroppo anche d’estate)”
Barche usate, nuove quotazioni post crisi nel mercato second hand
Chiudi