Gazzella 50: da Codecasa uno yacht lussuoso dal sapore vintageTempo di lettura: 4'

0

Gazzella 50, ultimo nato dal cantiere Codecasa, è uno yacht lussuoso e funzionale. Gli interni, con marmi e tessuti preziosi, portano firme italiane

Gazzella 50: da Codecasa uno yacht
«Un design molto pulito e rigoroso. Linee esterne che nella loro semplice essenzialità incontrano l’approvazione sia di chi ha gusti tradizionali, sia di chi ama il moderno». Così i responsabili di Codecasa riassumono la formula del successo della serie Vintage realizzata dal cantiere, fondato nel 1825 dal maestro d’ascia Giovanni Battista Codecasa. Una serie, la Vintage, che, dopo i due primi 42 metri, Magari del 2011 e Libra del 2013, con il 50 metri Gazzella, varato la scorsa estate, prosegue nella affascinante e impegnativa ricerca di recuperare uno stile senza tempo per proiettarsi verso il futuro.

Gazzella 50: da Codecasa uno yacht

Progetto e dati

Il progetto è stato sviluppato interamente dai tecnici e dagli architetti interni del cantiere. Hanno realizzato uno yacht con scafo in acciaio ad alta resistenza e sovrastrutture in alluminio che la verniciatura bianco-classico alleggerisce ulteriormente. Gazzella, lungo 49,90 metri e con un baglio massimo di 10,20 metri, si sviluppa su quattro ponti e un ascensore, in grado di trasportare quattro persone, li collega, dal ponte inferiore al sundeck.

Uno spazio questo dedicato al relax, organizzato con una zona bar e un salottino all’aperto e arredato con poltroncine e divani collocati sotto l’ala della tuga. A poppa il sundeck si apre poi in un’ampia terrazza libera mentre a prua, affiancata da due ampi prendisole e con la vista libera sul mare, si trova una vasca idromassaggio per cinque-sei persone.

Interni customizzati e lussuosi

Come gli altri yacht Codecasa anche per Gazzella gli interni sono stati realizzati custom seguendo gli input ricevuti dall’armatore. Il risultato sono interni classici e decisamente ricchi. Realizzati con i materiali della tradizione come il mogano e la piuma di mogano che si accompagnano, a pavimenti che presentano una vera tavolozza di marmi e finiture. Per esempio, il marmo brasiliano azul macauba usato per il top del bar e per quelli dei tavolini da fumo della sky lounge sul ponte timoneria, dove domina il blu, anche nei rivestimenti delle poltrone di Zanaboni.
Gazzella 50: da Codecasa uno yacht
La pavimentazione del ponte timoneria che, adiacente alla plancia, ospita l’alloggio del comandante, così come quella nella hall e nel main deck, alterna invece calacatta oro con intarsi in giallo Siena e nero marquina. Nei bagni dell’appartamento armatoriale e nella cabina vip l’onice miele si abbina invece ai mosaici che rivestono le pareti interne delle docce realizzate da Sicis.

L’elenco di preziosità, in massima parte opera di marchi italiani, prosegue con Baldi, BCM, Lumis. Sigma per lampade e punti luce, mentre Zucchetti, Nicolazzi e la francese THG si dividono rubinetterie e accessori. Infine, accanto a tessuti di Designer’s Guild, Jane Churchill, Agena e Nobilis, DL Décor firma divani e sedie. A Zanin di Venezia si devono i pannelli in foglia d’oro con decori in madreperla che rivestono le pareti della scala principale.

Gazzella 50: da Codecasa uno yacht

Luminosità

Tutto questo per raccontare come su Gazzella la ricercatezza negli elementi che compongono l’interior design è stata portata al massimo livello in tutti gli spazi. Un’altra delle particolarità di Gazzella è poi la luce naturale che dale ampie finestrature mette in risalto l’eleganza del salone sul main deck. Questo è arredato con divani e poltrone oro e rosso, cui si aggiunge un tavolo da fumo in mogano con inserti in oro. Sempre la luce naturale, esalta l’ariosa zona pranzo che si apre a prua del salone. È arredata con il tavolo per 12 commensali realizzato in mogano con preziosi inserti in acero.


Dalla zona pranzo, che a sinistra è collegata con la grande cucina con isola centrale, si accede, a dritta, alla hall. Qui spicca la scenografica scala di collegamento tra main deck, ponte timoneria e ponte inferiore.

La suite armatoriale

Ed è ancora la luce, assieme alla vista sul mare, che domina pure nella cabina vip che, dal disimpegno, precede l’armatoriale. Una suite che comprende anche uno studio e che conclude il ponte principale. Per gli ospiti, al ponte inferiore, dove si trova anche la zona destinata all’equipaggio, sono poi a disposizione due cabine matrimoniali e altrettante cabine arredate con letti gemelli. Tutte caratterizzate da grande ricchezza negli allestimenti.

Una cura generale nell’allestimento che su Gazzella, nei locali di servizio e nella plancia. Ha come corrispettivo il massimo delle attrezzature e degli impianti per completare con le strumentazioni più aggiornate il nuovo yacht Codecasa. Nelle sue linee e nelle scelte dei suoi interni non vuole celebrare qualcosa di perduto, ma riaffermare con forza uno stile senza tempo.

 

Related Post

Top Yacht Design

The ambition of the Top Yacht Design publishing system is to enter into dialogue with owners and potential owners, with the world of designers and architects, with the yards and also with the companies that operate in the furnishing business. The result is that it will not only be a thoroughly enjoyable read but also an essential tool for sector professionals when it comes to keeping abreast with developments.

Leave A Reply

Iscriviti alla nostra newsletter!

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Magpedia Cucina? Iscriviti alla nostra newsletter!

This information will never be shared for third part

Altro... Nautica
Un nuovo rig con doppi alberi per il 77 metri firmato Mathis Rhul
Poseidon, uno yacht da 44 metri pensato da Enrico Gobbi per girare il mondo
Ricerca e sviluppo: la nuova vela è design + sperimentazione
Chiudi