K40: caratteristiche del nuovo expedition yacht di Cerri Cantieri NavaliTempo di lettura: 1'

0

Si chiamerà K40 il nuovo expedition yacht costruito da Cerri e disegnato dallo Studio Sculli. Ecco le sue caratteristiche in anteprima

K40: caratteristiche del nuovo expedition yacht di Cerri Cantieri Navali

Porta la firma dello Studio Sculli mentre l’ingegneria navale è il risultato del lavoro dello studio Vannini-Oleggini. Questo è il nuovo expedition yacht di 40 metri che sarà realizzato da Cerri Cantieri Navali. Porta la sigla K40 e rappresenta il primo modello della nuova flotta Fuoriserie.

Caratteristiche: scafo in acciaio e linee essenziali

Lo yacht ha scafo in acciaio, con classificazione “light ice” mentre la sovrastruttura è in alluminio. Le linee dell’opera morta e della sovrastruttura sono essenziali e moderne con qualche citazione più tradizionale. Tra le principali caratteristiche il quarto ponte interamente riservato all’armatore, grandi spazi all’aperto, oltre a cucina e cambusa paragonabili a quelle di uno yacht di 50 metri.

Interni

Gli interni saranno all’insegna della luminosità con un mix di legno a vista, zone con mobili laccati e tessuti. Notevoli le dotazioni di bordo che comprendono un tender di 6,50 metri di lunghezza collocato in un garage centrale. Inoltre il K40 disporrà di pantry di servizio per ogni ponte, beach area con cinema, spogliatoio, ricovero per le attrezzature subacquee, aree esterne con zone pranzo, BBQ e zona bar nel sundeck. K40: caratteristiche del nuovo expedition yacht di Cerri Cantieri Navali
www.cerricantierinavali.it
www.studiosculli.com

Top Yacht Design

The ambition of the Top Yacht Design publishing system is to enter into dialogue with owners and potential owners, with the world of designers and architects, with the yards and also with the companies that operate in the furnishing business. The result is that it will not only be a thoroughly enjoyable read but also an essential tool for sector professionals when it comes to keeping abreast with developments.

Leave A Reply

Altro... Nautica
Stefano Boeri, l’artista del Bosco Verticale: “Sempre attento all’ambiente”
Varianta 44: la vela low cost con caratteristiche personalizzabili
La randa e i suoi segreti: scelta, problemi, manutenzione
Chiudi