Luca Lalli, rivelazione del 2010. Subito tra i primi con Melges 32Tempo di lettura: 2'

0

L’armatore di B-Lin, un Melges 32, è uno studente. Luca Lalli ha iniziato la sua carriera sportiva da calciatore, e ora punta al Mondiale di San Francisco

di Giacomo Baldassari

luca lalli melges 32
B-Lin, il nuovo Melges 32 di Luca Lalli che ha vinto già la Primo Cup di Monaco e regata al vertice del circuito Audi Sailing Series con Lorenzo Bressani alla tattica.
B-Lin, il Melges 32 di Luca Lalli, è l’outsider della stagione 2010. Da esordiente ha vinto la Primo Cup nel Principato di Monaco davanti a Bliksen di Pieter Taselaar, campione del mondo in carica. Poi alle prime due tappe dell’Audi Melges 32 Sailing Series, è giunto quinto (a Lerici) e secondo (a Scarlino).

LUCA LALLI: STORIA DI UNO SPORTIVO ECLETTICO

Luca Lalli ha seguito un iter singolare. La sua carriera sportiva, inizialmente votata al calcio, si è indirizzata alla vela nel 1998, quando si è iscritto al corso di vela al Club Nautico Marina di Carrara: “Il rapporto con la barca a vela è stato un colpo di fulmine”, racconta Lalli. “Troppo grande per veleggiare sull’Optimist, sono salito su L’Equipe, disputando a Recco la prima regata. Grazie alla preparazione di Guglielmo Vatteroni, tecnico federale di Giulia Conti e Giovanna Micol, sono approdato al 470, prima come timoniere e poi come prodiere. Ho scoperto il mondo One Design con il Melges 20, su cui ho regatato una sola stagione”.

Melges 32: la barca ideale

E il Melges 32? “È la barca ideale: le prestazioni sono esaltanti e le regate molto combattute”. Se il successo di uno sportivo è determinato dalla scelta dei suoi partner, il debutto di Lalli nella classe Melges 32 è stato tenuto a battesimo da tre veri “professori”. Si tratta di Lorenzo “Rufo” Bressani, Flavio Favini e Federico Michetti, imbarcati a bordo di B-Lin rispettivamente e tattico, randista e trimmer.  “Regatare con un equipaggio tanto esperto è fantastico; in ogni regata si ara qualcosa di nuovo”. Oltre l’Audi Sailing Series, il team ello studente toscano punta al odio del campionato mondiale 2010, che si svolgerà a San Francisco dal 22 al 25 settembre.

I risultati di Audi Melges 20

Turn Over dell’Amante Sailing Team di Renato Vallivero, con Marco Perazzo al timone, coadiuvato alla tattica da Stefano Orlandi, si è aggiudicato la prima tappa 2010 dell’Audi Melges 20 Sailing Series. Al secondo posto il Reggini Sailing Team di Francesco Farneti con Brank Brcin alla tattica, seguito a sua volta da Notaro Team di Luca Domenici, con il tattico Andrea Casale. Completano il quintetto di testa Hulk di Stefano Di Properzio, quarto, e Calvi Network di Carlo Alberini.

Related Post

Giornale Della Vela

Il Giornale della Vela nasce dall’idea di creare il primo giornale per gli appassionati di barche a vela e nautica in Italia e, nel corso degli anni, si è imposto come il principale mensile del settore e ha ampliato i suoi orizzonti in eventi e servizi affini: prove di barche, andamento del mercato, accessoristica, vacanze e luoghi da visitare, saloni ed eventi del settore, regate ed eventi sportivi.

Leave A Reply

Altro... Nautica
Vismara V55: solo il meglio delle ultime tendenze. Ecco le sue caratteristiche
Vela agonistica: ecco i circuiti riservati ai professionisti
Racconto di un naufragio: Miceli e Picciolini salvati mentre cercano il record
Chiudi