Maxcat 48, questo catamarano è da “crociera”Tempo di lettura: 2'

0

Vi sveliamo il progetto di un sedici metri italiano che vuole unire caratteristiche da catamarano sportivo ad abitabilità da crociera: ecco Maxcat 48


Unire le linee e le caratteristiche di velocità di un catamarano sportivo all’abitabilità interna, punto di forza dei modelli più tranquilli. Ecco l’idea alla base del Maxcat 48, il nuovo progetto di Paolo Portinari e dello studio h3o. Per analizzarlo, partiamo dai numeri: lungo 16,13 metri (incluso il bompresso) e largo 8,42 metri, ha un dislocamento a vuoto di 5300 kg; un traguardo raggiunto grazie all’utilizzo di composito di Kevlar e carbonio. Continuando a dare i numeri, 135 sono i metri quadri di vele disponibili di bolina, che raggiungono i 255 quando si naviga al lasco.


A TUTTA LEGGEREZZA

Una potenza notevole, che si lega a volumi immersi disposti non in profondità, ma in lunghezza; una soluzione atta a diminuire il beccheggio (un problema tipico dei catamarani piccoli e leggeri). Le due prue sono “inverse”, con un disegno che serve per ridurre la tendenza all’ingavonamento nelle strapoggiate.

Il baricentro è stato tenuto molto basso e le strutture ridotte ai minimi termini; un esempio è la mancanza di strutture rigide a proravia della traversa centrale che regge l’albero. La traversa di prua è sostituita da un sistema leggero di tiranti e puntoni. Sempre per un discorso di limitazione dei pesi, una parte del ponte è in composito e una parte in tela.

PRESTAZIONI E COMFORT

Come detto, tutto questo è stato disegnato per ottenere le massime prestazioni possibili senza dimenticare che stiamo comunque parlando di un progetto destinato alla crociera. Le curve di velocità indicano, con 14 nodi di reale, circa 16 nodi al lasco e dieci di bolina. Se l’aria cala, diciamo a otto nodi di reale, dovrebbe comunque attestarsi a 9,5 e 7 nodi alle due andature.

Tutta questa sportività impedisce di avere la classica zona giorno bella traversa centrale. Il cuore degli interni sono i due scafi, ognuno equipaggiato di una dinette di 260×140 centimetri. La zona notte comprende due cabine per scafo. In entrambi gli scafi troviamo inoltre il bagno. h3o, www.siregh3o.it

H3O MAXCAT 48 IN SEI PUNTI

  • Lunghezza fuori tutto: 16,13 m
  • Lunghezza scafi: 14,63 m
  • Larghezza: 8,42 m
  • Pescaggio: 2,51 m
  • Dislocamento: 5300 kg
  • Sup. Vel: 135 mq

SEDICI METRI DA CORSA

Davvero aggressivo il profilo del Maxcat 48, che per ottimizzare i pesi ha rinunciato alla zona giorno interna centrale per sdoppiare la dinette negli scafi. Quattro le cabine previste e due i bagni.


www.multiscafi.com

Related Post

Top Yacht Design

The ambition of the Top Yacht Design publishing system is to enter into dialogue with owners and potential owners, with the world of designers and architects, with the yards and also with the companies that operate in the furnishing business. The result is that it will not only be a thoroughly enjoyable read but also an essential tool for sector professionals when it comes to keeping abreast with developments.

Leave A Reply

Iscriviti alla nostra newsletter!

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Magpedia Cucina? Iscriviti alla nostra newsletter!

This information will never be shared for third part

Altro... Nautica
La Coppa America e la tecnologia degli orologi
Decreto Sviluppo, ecco le novità per porti e vela
V 50.02 Hybrid, con Vismara l’ibrido a vela diventa realtà
Chiudi