Melges 17, uno scow di 5 metri per volare a più di 20 nodiTempo di lettura: 2'

0

Melges Performance Sailboats costruisce i velocissimi scow da oltre sessant’anni. Ecco le caratteristiche di Melges 17, un  esemplare di 17 piedi che regala prestazioni eccezionali al lago e in acqua piatta

di Andrea Falcon

melges 17 scow caratteristiche
UN PICCOLO SCOW Disegnato da Reichel-Pugh, il Melges 17 è una deriva per due persone con tutte le caratteristiche degli scow. Ha fondo piatto, spi asimmetrico e derive laterali (nella foto è ben visibile la fessura dell’uscita della scassa di sopravvento).
Melges Performance Sailboats è diventato famoso in Italia e in Europa grazie alla diffusione dei monotipi Melges 24, Melges 32 e Melges 20. Tuttavia, è da oltre sessant’anni che il cantiere di Zenda (stato di Wisconsin, Stati Uniti) realizza spettacolari monoscafi che fanno di velocità, divertimento e semplicità di conduzione la loro prerogativa. Nel 1946 iniziò la produzione dello scow di categoria C, seguito dagli scow A ed E negli Anni ’50 e dagli scow MC, M16 ed M20 negli Anni ’60.

CARATTERISTICHE DI MELGES 17

Nel 2005 ha varato il Melges 17, una deriva per due persone che, in 5 metri, ha tutte le caratteristiche che rendono unici gli scow. Ci sono lo spi asimmetrico con bompresso telescopico e la randa steccata con grande allunamento. E poi derive laterali asimmetriche e timone con profilo allungato, mentre lo scafo con fondo piatto rende immediata la planata. “Il Melges 17 raggiunge 20-23 nodi di velocità al lasco con 20 nodi d’aria”, afferma Andy Burdick, presidente di Melges Boat Works.

Lo scow: una barca emozionante

“Come tutti gli scow, è emozionante in ogni condizione di mare e di vento. Offre le migliori prestazioni nei laghi, nelle baie e nei tratti di mare sotto costa dove l’acqua è piatta”. Negli Stati Uniti ne sono stati venduti già un centinaio di esemplari e al campionato nazionale regata una flotta di 30 barche. Lo scafo, lungo 5,07 metri e largo 1,69 m, disegnato da Reichel- Pugh, pesa 152 chili e l’insieme albero e boma (in carbonio), appena 7,26 kg. Il piano velico, con fiocco rollabile, è di 20,43 metri quadrati di bolina (andatura in cui la deriva sopravvento viene fatta rientrare nella scassa all’interno del cassone laterale dello scafo) e di 40,31 mq di lasco.
 

Related Post

Giornale Della Vela

Il Giornale della Vela nasce dall’idea di creare il primo giornale per gli appassionati di barche a vela e nautica in Italia e, nel corso degli anni, si è imposto come il principale mensile del settore e ha ampliato i suoi orizzonti in eventi e servizi affini: prove di barche, andamento del mercato, accessoristica, vacanze e luoghi da visitare, saloni ed eventi del settore, regate ed eventi sportivi.

Leave A Reply

Altro... Nautica
Elan 350, una vela adatta per crociera e regata. Ecco i voti per le caratteristiche e la prova
Bavaria 40 Cruiser: prova superata per il nuovo 12 metri e mezzo tedesco
Cosa cercano le donne in una barca? La guida per salvare il rapporto di coppia
Chiudi