A Palma di Maiorca si gareggia per le Olimpiadi di Londra 2012Tempo di lettura: 2'

0

Nella prima tappa europea dell’ISAF World Cup di Palma di Maiorca, per gli equipaggi azzurri è partita la corsa per un posto in squadra alle Olimpiadi di Londra 2012

A Palma di Maiorca si gareggia per le Olimpiadi di Londra 2010

L’anno preolimpico è iniziato con il botto. L’attesa per i Giochi di Londra 2012 è altissima, così al primo evento europeo dell’ISAF Sailing World Cup, disputato in Spagna, a Palma di Maiorca (i primi due si sono svolti in Australia, a Melbourne, e a Miami, negli Stati Uniti, i successivi saranno a Hyeres, Medemblik, Weymouth e Kiel), hanno partecipato oltre 700 equipaggi in rappresentanza di 53 nazioni.

Il livello era pari a quello di un campionato del mondo unificato. Anche perché molte federazioni, compresa l’italiana, hanno iniziato le selezioni olimpiche delle proprie compagini in occasione di questo evento. L’interesse, quindi, non è solo per l’evento in sé, ma anche per le “sfide interne”.

Le sfide

Nella classe RS:X femminile, Alessandra Sensini ha finalmente trovato una forte concorrenza nelle giovani Flavia Tartaglini e Laura Linares, che non rendono così scontata la sua qualificazione per Londra 2012. La prima, dopo un avvio molte forte, è calata. La seconda si è qualificata per la medal race con il terzo posto in classifica generale, due posti davanti alla nostra campionessa olimpionica.

Poi, nell’ultima prova decisiva (alla medal race partecipano solo i primi dieci in classifica, in una regata che vale il doppio dei punti e che non è scartabile), l’esperienza ha pesato come un macigno. Laura Linares, 21 anni, che doveva solo difendere il posto sul podio, è incappata in una ingenua squalifica per partenza anticipata (un “suicidio” in una medal race). Invece la Sensini (che ancora oggi, a 40 anni, si ricorda quando per lo stesso errore nel 1992 a Barcellona, buttò via quella che poteva essere già la sua prima medaglia olimpica della carriera) è andata a prendersi il terzo posto, precedendo di una posizione proprio la Linares.

Alessandra Sensini, terza classificata negli RS:X.

Gli altri sfidanti

Un’altra bella selezione è quella tra i finnisti Michele Paoletti e Giorgio Poggi. Entrambi sono fuori dalla medal race, ma separati di un solo punto, in dodicesima e tredicesima posizione.

Oltre ad Alessandra Sensini, sono saliti sul podio, al secondo posto tra i 49er, Pietro e Gianfranco Sibello. Il posto in Nazionale non è minimamente messo in discussione. Ottimo il quarto posto nella Star di Diego Negri ed Enrico Valtolini, in una flotta dove non mancava nessuno dei forti. Il primo posto lo ha conquistato l’equipaggio campione olimpionico in carica, l’inglese Percy-Simpson e con al terzo i mitici brasiliani Torben Grael e Marcelo Ferreira.

 (A.F.)

AZZURRI IN REGATA Sopra, i 470 alla tappa della Sailing World Cup, classe nella quale Zandonà-Zucchetti si sono classificati al decimo posto.

Related Post

Giornale Della Vela

Il Giornale della Vela nasce dall’idea di creare il primo giornale per gli appassionati di barche a vela e nautica in Italia e, nel corso degli anni, si è imposto come il principale mensile del settore e ha ampliato i suoi orizzonti in eventi e servizi affini: prove di barche, andamento del mercato, accessoristica, vacanze e luoghi da visitare, saloni ed eventi del settore, regate ed eventi sportivi.

Leave A Reply

Altro... Nautica
Volvo Cup 2011, la prima tappa premia il team Saetta, di Michele Giovannini
Salona 41: assetto sportivo e interni personalizzabili
Attrezzi, salpancora e pasta lucidante: i nostri consigli per la barca
Chiudi