SailTime, una barca di proprietà al costo del noleggioTempo di lettura: 4'

0

SailTime è la formula per possedere una barca tutto l’anno senza problemi e con costo paragonabile a quello del noleggio. Ecco come funziona

sailtime
Il Beneteau Oceanis 40, una delle barche che compongono la flotta Sail Time.

In Inghilterra, negli Stati Uniti e in Francia la formula SailTime è una delle realtà di maggior successo degli ultimi anni. Ha portato tanti appassionati ad abbandonare la formula del classico noleggio per diventare armatori per un anno. E tanti armatori hanno scelto di diventare proprietari con SailTime, risparmiando sull’acquisto della barca e sui costi di gestione.

Cos’è che ha decretato la fortuna di questa nuova formula, da poco arrivata anche in Italia?

L’idea è semplice e geniale allo stesso tempo. Per chi noleggiava la barca con una certa frequenza, aderire alla formula “boat Sharing” di SailTime significa avere a disposizione una barca nuova nel porto più comodo, per un anno, perfettamente attrezzata, per un minimo di sette utilizzi al mese, scegliendo direttamente su internet, con un semplice software, quando utilizzarla.

Il costo?

A partire da 558 euro al mese, meno del costo di un normale noleggio o del costo del solo posto barca. Il segreto di una formula così vantaggiosa sta nel semplice fatto che, praticamente senza accorgersene, quella stessa barca viene utilizzata sino ad un massimo di altri sette soci, grazie al software di prenotazione che “regola” l’utilizzo della barca.

Per il resto, il socio SailTime si scorda tutti i costi e le incombenze della gestione: manutenzione, ormeggio, posto auto, leasing, pulizia, assicurazione. Poi se si vuol fare un investimento acquistando una barca, SailTime offre un rendimento annuo dal 4 al 7% del capitale investito con la formula di “socio armatore”.

Per info: www.sailtime.com

Anche in Italia funziona

Enrico Podestà è l’imprenditore/velista che ha portato in Italia SailTime. Appassionato navigatore e regatante, di mestiere si occupava di marketing e organizzava reti commerciali. Abbinando passione e lavoro, ha deciso di importare in Italia la formula del “boat sharing”, mollando città e lavoro precedente.

“Sono rimasto colpito dal successo inglese dove, in pochi anni, decine di barche e centinaia di soci armatori hanno riempito il sud dell’Inghilterra. Sono andato nella sede europea, per capire se, anche in Italia, SailTime avrebbe potuto funzionare. Non ho trovato controindicazioni, anzi.

Il vantaggio economico con la formula SailTime è imbattibile per chi vuole scoprire tutti i piaceri di possedere una barca nuova, senza averne oneri, costi e incombenze, abbandonando la formula tradizionale del noleggio che alla fine risulta più costoso, oltre ai problemi che spesso ti dà la barca affittata.

E se poi vuoi tramutare l’acquisto di una barca in un un investimento, SailTime elimina tutti i problemi di gestione della proprietà tradizionale e garantisce un rendimento molto interessante.”

Condurre una barca non è più un problema

“Ce la farò a condurre e manovrare una barca?” Questo dubbio è il freno maggiore a chi vuole fare il grande passo di avere la responsabilità di possedere una barca. Magari si è capaci di andare a vela, ma avere la responsabilità di una barca cabinata da condurre per mare e in porto è cosa ben diversa.

Enrico Podestà, responsabile di SailTime, ha risolto il problema di tanti potenziali armatori affiancando all’attività di SailTime, quella dei master per la conduzione di una barca a vela, anche con equipaggio ridotto. Si chiama Sea Master, anche in questo caso si fonda sull’esperienza inglese e, in un finesettimana di training intensivo, mette in grado qualsiasi appassionato di condurre con sicurezza una barca cabinata.

Quanto costa un dieci metri?

Abbiamo chiesto a SailTime di farci un esempio pratico dei vantaggi economici per chi aderisce alle due formule di “member” e di “owner member”. Ecco in sintesi i dati che ci hanno fornito, prendendo come parametro un Beneteau Oceanis 31.

Member Sail Time, 558 euro al mese

Un socio SailTime per un anno di utilizzo di un Beneteau Oceanis 31 (compresa qualsiasi spesa) spende 558 euro al mese, oltre a pagare una quota di ingresso una tantum di 2.250 euro che si ammortizza negli anni.

Owner member Sail Time, 98.000 euro in meno

Un armatore socio SailTime spende in 5 anni 63.900 euro per un Beneteau Oceanis (compresa ogni spesa e comprensiva di posto barca). Se avesse acquistato la stessa barca come normale armatore avrebbe speso in totale 161.900 euro. Il risparmio in 5 anni è di 98.000 euro.

Related Post

Giornale Della Vela

Il Giornale della Vela nasce dall’idea di creare il primo giornale per gli appassionati di barche a vela e nautica in Italia e, nel corso degli anni, si è imposto come il principale mensile del settore e ha ampliato i suoi orizzonti in eventi e servizi affini: prove di barche, andamento del mercato, accessoristica, vacanze e luoghi da visitare, saloni ed eventi del settore, regate ed eventi sportivi.

Leave A Reply

Altro... Nautica
Come scegliere l’ancora ed eseguire la manovra
Ispirazione anni Trenta per l’explorer di Turquoise Yachts
Patrizia Mosconi: una vita tra i tessuti, dalla moda agli yacht
Chiudi