Swan 115 Solleone: un cruiser-racer totalmente nuovoTempo di lettura: 4'

0

Primo esemplare di Swan 115, Solleone porta la firma di Germàn Frers e segna un vero e proprio passo avanti nel design del cruiser-racer. Ecco le sue caratteristiche

by Emilio Martinelli; photo Giovanni Malgarini/ Eva-Stina Kjellman

Swan 115 Solleone: un cruiser-racer totalmente nuovo

Gli interni, semplici ed eleganti, sono caratterizzati da dettagli in pelle o cuoio

Swan 115 Solleone: un cruiser-racer totalmente nuovo

Il varo del primo esemplare nel luglio 2015. La presentazione, a settembre, al Monaco Yacht Show. La firma di Germán Frers e una lunga tradizione nei maxi. Questa in sintesi la nuova ammiraglia di Nautor’s Swan, lo Swan 115 Solleone. Come spiega il suo progettista: “Segna un vero e proprio passo avanti nel crusing-racing design”. Il via al nuovo progetto del cantiere finlandese viene dalla richiesta di un paio di possibili armatori.

Comfort e adrenalina

Cercavano un sailing yacht di grandi dimensioni che abbinasse il comfort per una crociera con la famiglia all’adrenalina che viene dalla velocità e dalle regate. “Il risultato” racconta Germán Frers, “è uno scafo con la lunghezza fuori tutto che praticamente coincide con quella al galleggiamento. Questo ottimizza le prestazioni con arie leggere. Qualcosa di assolutamente nuovo rispetto alle carene, profonde e pesanti, dei cruiser-racer visti fino a oggi”. Un’imbarcazione il nuovo Swan 115 che, se non nei suoi aspetti tecnici e per le sue dimensioni, è come tipo di yacht assolutamente nel DNA di Nautor.

Swan: un po’ di storia

L’abbinamento con i maxi-yacht risale infatti ai primi anni di attività del cantiere finlandese. Una storia che comincia nel 1970 con lo Swan 55 e che nel 1972 ha la sua icona in Sayula II, lo Swan 65 ketch con cui Ramón Carlin vinse la prima Whitbread Ocean Race del 1973-74. Da questi esordi si passa allo Swan 76, come i due precedenti disegnati da Sparkman & Stephens. E poi allo Swan 86, frutto della collaborazione con Germán Frers, quindi allo Swan 112, che fa la sua comparsa nel 1999 con il suo salone rialzato nella versione RS.

Testato da Leonardo Ferragamo in persona

Si arriva, prima allo Swan 100 del 2002 e poi all’eclatante Swan 131: il più grande Swan mai costruito. Oggi, a chiudere questa parata di “maxi” che hanno segnato la storia dello yacht design arriva lo Swan 115 Solleone, primo esemplare della serie. È stato testato da Leonardo Ferragamo, presidente di Nautor’s Swan, nelle sue crociere estive dello scorso anno. “Sono particolarmente orgoglioso di tutto ciò che rappresenta lo Swan 115”, ha dichiarato Ferragamo.

Swan 115 Solleone: un cruiser-racer totalmente nuovo  La cabina armatoriale con il divanetto a murata e il suo bagno. Sotto, la zona equipaggio

Una sfida vinta

“È stata una grande sfida per l’intero team. Abbiamo realizzato uno degli yacht di qualità più elevata e la seconda barca più grande mai costruita da Nautor. Anche per me personalmente, riuscire a raggiungere questo livello e questo grado di soddisfazione, portando a termine un progetto di questa natura, significa molto. Ha rappresentato una continua evoluzione della società”. Swan 115 Solleone: un cruiser-racer totalmente nuovo

DIMENSIONI E DATI

Costruzione in carbonio pre-preg e Nomex, lunghezza fuori tutto di 35,20 metri per una al galleggiamento di 32,84 metri, un baglio massimo, molto a poppa, di 8,12 metri, lifting keel che riduce il pescaggio da 5,75 a 3.50 metri. E ancora, doppi timoni, albero e rigging in carbonio firmato Southern Spars e un piano velico ottimizzato per sfruttare al massimo i venti leggeri grazie alla randa square-top. Infine, la possibilità di scegliere tra due versioni. La prima è Swan 115 S (Semi Raised Saloon) rappresentato da Solleone, che illustriamo in questo servizio, dotato di soluzioni di allestimento e attrezzature espressamente sviluppate per la crociera. Ma lo Swan 115 è declinato anche nel modello FD (Flush Deck) che ha un carattere e configurazioni più sportive.

DUE ALLESTIMENTI PER SODDISFARE DIVERSE ESIGENZE E PASSIONI

Le due versioni sono unite però dalla medesima qualità che ha fatto degli Swan un punto di riferimento nel mondo dello yachting specie per la “pulizia” del disegno. Come dimostra la coperta di Solleone, con un ampio pozzetto per gli ospiti dotato di bimini con apertura idraulica e le due timonerie nella zona di manovra semplice e razionale.

INTERNI IN TEAK

Gli interni, all’insegna della luce grazie alle ampie finestrature che contornano la tuga, accolgono con la finitura lucida del teak che domina gli ambienti. Un motivo che si abbina al design ergonomico e rigoroso degli arredi in tutti gli spazi. A cominciare dal grande salone organizzato con dinette a dritta e divano con tavolino a sinistra.

Un design all’insegna della semplice eleganza, sottolineato da pochi elementi in pelle o cuoio. Una semplicità raffinata che viene anche dal livello di realizzazione e finitura degli arredi. Dal salone gli interni si sviluppano verso poppa con due cabine doppie per gli ospiti e quindi nella grande cabina armatoriale a tutto baglio. Una terza cabina ospiti, questa arredata con letto matrimoniale, è collocata a prua del salone, di fronte alla sala da pranzo direttamente collegato e aperto sul salone per realizzare un grande unico ambiente.

La zona di prua è dedicata ai locali di servizio con la cucina e le tre cabine per l’equipaggio di Solleone, primo Swan 115 S e ultima evoluzione di una serie di maxi firmati da Nautor’s Swan che ha partire dal 1970 hanno mostrato la rotta che abbina qualità sul mare con la massima eleganza.

 In queste immagini, lo Swan 115 Solleone in navigazione e alcuni dettagli degli esterni

Swan 115 Solleone: un cruiser-racer totalmente nuovo Leggi anche le caratteristiche di Swan 78.

Top Yacht Design

The ambition of the Top Yacht Design publishing system is to enter into dialogue with owners and potential owners, with the world of designers and architects, with the yards and also with the companies that operate in the furnishing business. The result is that it will not only be a thoroughly enjoyable read but also an essential tool for sector professionals when it comes to keeping abreast with developments.

Leave A Reply

Altro... Nautica
Come la tecnologia ha influenzato lo yacht design: l’editoriale di Top Yacht
Vector: il 62 metri di Rossinavi che combina speedboat e comfort
La tecnologia degli aerei per vincere a vela: la Coppa America è il banco di prova
Chiudi