Come la tecnologia ha influenzato lo yacht design: l’editoriale di Top YachtTempo di lettura: 2'

0

L’editoriale di oggi è dedicato a un tema particolare: quello delle interazioni tra il mondo della tecnologia e lo yacht design

Tecnologia. È questa la parola chiave che negli ultimi anni ha condizionato in modo sempre più deciso lo yacht design. E non solo nel mondo delle competizioni, dove i pesi, le appendici e le linee d’acqua hanno raggiunto livelli impensabili solo dieci anni fa. Anche il mondo del diporto ne è influenzato.

L’incredibile sviluppo degli studi sulle batterie, dovuto alla diffusione sempre più massiccia di smartphone, tablet e auto elettriche, ha per esempio permesso di fare passi da gigante nel campo della propulsione elettrica. Questo comporta un diverso approccio allo sfruttamento degli spazi a bordo di uno scafo dislocante. Lo spiega bene Luca Bassani Antivari nel suo Out of the Box.

Ma al crescere della tecnologia, crescono anche gli standard di sicurezza richiesti

In questo caso il design della barca non è solo influenzato, ma direttamente subordinato alle nuove normative, come racconta Richard Hein di The A Group nel servizio che gli abbiamo dedicato. L’accresciuto livello tecnologico ha inoltre permesso lo sviluppo dei support vessel. Sono scafi che servono come appoggio ai megayacht e che devono necessariamente essere veloci, potenti e sicuri come solo una barca estremamente avanzata può essere. Una panoramica su questo nuovo tipo di scafi che sta prendendo sempre più piede si può trovare nella sezione Innovation.

Entertainment per la vela

Ultimo, ma non meno importante, il mondo dell’entertainment che negli ultimi dieci anni ha avuto uno sviluppo pari a quello dei 50 precedenti. Oggi, a bordo come a casa, si possono avere pareti trasformate in casse acustiche, musica diffusa in concomitanza con gli odori. E ancora, proiettori nascosti che trasformano superfici improbabili in schermi e televisori bifronti che consentono di vedere contemporaneamente due programmi televisivi differenti. E il mondo dello yachting, patria sovrana dell’entertainment e del relax, non può non esserne condizionato.

Il futuro del design dunque è segnato?

Probabilmente no. A patto che si capisca che, con l’aumentare della tecnologia, il design non può più essere fine a stesso ma che deve lavorare in stretta correlazione con la funzione.

Top Yacht Design

The ambition of the Top Yacht Design publishing system is to enter into dialogue with owners and potential owners, with the world of designers and architects, with the yards and also with the companies that operate in the furnishing business. The result is that it will not only be a thoroughly enjoyable read but also an essential tool for sector professionals when it comes to keeping abreast with developments.

Leave A Reply

Altro... Nautica
Vector: il 62 metri di Rossinavi che combina speedboat e comfort
La tecnologia degli aerei per vincere a vela: la Coppa America è il banco di prova
Explorer yacht: non è solo una moda. L’editoriale by Matteo Zaccagnino
Chiudi