Test: che tipo di velista sei? Mettiti alla prova con le nostre domande!Tempo di lettura: 5'

0

Sicuro di sapere tutto sul mondo della vela? Allora mettiti alla prova e scopri che tipo di velista sei con due test e 20 domande!

di Stefania MattioliTest: che tipo di velista sei? Mettiti alla prova con le nostre domande!
Chi non si è mai lasciato coinvolgere da un test (domande – risposte – risultato) pubblicato sul giornale? Insomma, quello estivo, quello che “lo leggo solo quando sono in vacanza?”. Per quanto scettici, convinti o snob che siate, almeno una volta, son certa, siete caduti in tentazione. Ecco una buona occasione per cedere di nuovo e per divertirsi con l’equipaggio durante la bonaccia. Quando si è mollemente adagiati in pozzetto, un po’ svogliati, pigramente rapiti dall’ozio azzurro. Lo scopo? Scoprire se caratterialmente siete dotati di psico-attitudini nautiche, che velista siete e verificare come ve la cavate con la terminologia e le regole del navigare. Ovviamente è un gioco, e quindi come tale deve essere interpretato. Rispondete d’istinto senza troppo pensare e scoprirete che il risultato non era poi così scontato.

TEST 1: SEI ADATTO A UNA VACANZA IN BARCA A VELA?

1 > Ami stare in compagnia e condividere ogni momento con gli altri?

A. Adoro la solitudine e non sopporto di condividere i momenti di intimità con gli altri, soprattutto se estranei.
B. Non so stare solo, amo avere sempre gente intorno e fare nuove conoscenze.
C. Mi piace stare insieme agli altri solo quando sono dell’umore adatto.

2 > Tenuto conto che per una doccia si consumano in media 50/70 litri di acqua, sei disposto a lavarti con 2/4 litri di acqua?

A. Sì, non ho difficoltà ad adattarmi alle circostanze.
B. Non ci penso proprio, adoro stare sotto la doccia a lungo.
C. Solo se strettamente necessario.

3 > Come reagisci agli imprevisti?

A. Mi innervosisco e perdo il controllo.
B. Penso che gli imprevisti facciano parte del quotidiano e li affronto con calma e determinazione.
C. Mi arrabbio molto ma cerco di affrontarli con razionalità.

4 > Qual è il tuo bagaglio ideale?

A. Il mio bagaglio varia a seconda delle circostanze.
B. Non parto senza i miei due inseparabili trolley.
C. Zaino in spalla, (spazzolino da denti, biancheria, un cambio abiti e un buon libro)

5 > Ti consideri una persona ordinata o sei disordinato?

A. Sì, penso che ogni cosa debba stare al suo posto.
B. Non molto, mettere in ordine non è assolutamente la mia attività preferita. C. Per niente, sono abituato a lasciare tutto dove capita, tanto c’è sempre chi mette in ordine per me.

6 > Sai accettare i tuoi limiti?

A. Penso di sì, autocritico per natura tendo ad analizzare sempre i miei comportamenti.
B. Ammettere i miei limiti è molto faticoso, ci riesco solo con l’aiuto degli altri. C. Limiti? Quali limiti?

7 > All’interno di un gruppo come vivi la gerarchia dei ruoli?

A. Difficilmente riesco ad accettare un leader che non sia io.
B. Rispetto i ruoli solo se stimo le persone che li rappresentano.
C. Penso che la definizione e il rispetto dei ruoli sia fondamentale per il buon funzionamento di qualsiasi gruppo/organizzazione.

8 > Piove, non hai l’ombrello e non c’è riparo: come reagisci?

A. Dato che non ho alternative, mi godo la pioggia stile “singing in the rain”!
B. Imprecando mi metto a correre in cerca di un riparo.
C. Resto fermo ad aspettare che spiova tanto la mia giornata è rovinata.

9 > Decidi di partire per il weekend, come ti organizzi?

A. Non mi organizzo affatto, mi metto al volante e mi affido al mio istinto.
B. Stabilisco la meta e faccio un programma di massima disposto a cambiare itinerario strada facendo.
C. Redigo una scaletta precisa dell’itinerario con tappe e orari da rispettare, detesto perdere tempo anche quando sono in vacanza.

10 > Qual è il tuo rapporto con il tempo?

A. Non vivo senza l’orologio, le mie giornate sono scandite da orari precisi anche nel tempo libero.
B. Le mie giornate sono scandite per necessità da un certo rigore “temporale” ma appena posso butto l’orologio e mi dimentico di tutto.
C. Il tempo non esiste, le mie giornate sono un fluire continuo diversificato da eventi e situazioni.

TEST 2: SAI DAVVERO COSA FARE IN BARCA?

1 > Sei in fase di ancoraggio in rada, durante la manovra qual è la direzione corretta della barca rispetto al vento?

A. Al traverso.
B. Di prua.
C. Di poppa.

2 > In quale ordine si issano le vele?

A. Randa, fiocco.
B. Fiocco, Randa.
C. Non c’è un ordine da rispettare.

3 > Cosa significa “andare di bolina”?

A. Risalire il vento.
B. Andare senza vele.
C. Avere il vento a favore.

4 > Quali sono le due condizioni indispensabili per issare correttamente le vele?

A. Barca a sfavore di vento e drizze in chiaro.
B. Barca con la prua al vento e drizze in chiaro.
C. Barca con vento al traverso e cime addugliate.

5 > Cosa è la “safeline”?

A. È una fettuccia che unisce due drizze per issare le vele.
B. È una prolunga speciale per l’allacciamento elettrico in banchina.
C. È una fettuccia che percorre la barca in tutta la sua lunghezza e alla quale ci si lega con la cintura di sicurezza.

6 > Quando si incontra una barca che espone bandiera rossa con striscia diagonale bianca, cosa si deve fare?

A. Proseguire la propria rotta come se nulla fosse.
B. Cambiare rotta: la bandiera segnala la presenza di bassi fondali.
C. Virare tenendo il segnale della barca ad almeno 100 metri: la bandiera segnala sub in immersione.

7 > Che cos’è una gassa?

A. Il filtro dell’aria del motore.
B. Un nodo di uso comune.
C. Una finitura particolare della falchetta.

8 > Entrando in porto dove deve essere la luce verde?

A. A sinistra dello scafo.
B. A destra dello scafo.
C. È indifferente.

9 > Cosa si intende per batimetrica?

A. La linea che sulla carta nautica congiunge le profondità uguali.
B. È un’unità di misura dei sottomarini.
C. La linea che indica le uguali distanze da terra rispetto alla barca.

10 > Cosa si intende per navigazione astronomica?

A. È un metodo di navigazione ritenuto fuori dal comune per l’impiego di andature estreme.
B. È il metodo di navigazione in cui il controllo della rotta viene effettuato mediante l’osservazione dei corpi celesti.
C. È un metodo di navigazione praticato nell’Oceano Indiano.
CLICCA QUI PER VEDERE LE SOLUZIONI AI TEST
E se ti piacciono i quiz a tema nautica, prova anche a risolvere i nostri Quiz Vela!

Related Post

Giornale Della Vela

Il Giornale della Vela nasce dall’idea di creare il primo giornale per gli appassionati di barche a vela e nautica in Italia e, nel corso degli anni, si è imposto come il principale mensile del settore e ha ampliato i suoi orizzonti in eventi e servizi affini: prove di barche, andamento del mercato, accessoristica, vacanze e luoghi da visitare, saloni ed eventi del settore, regate ed eventi sportivi.

Leave A Reply

Altro... Nautica
Berlinetta: la nuova gamma di yachts
"Entra acqua dal timone": stop per Alberto Rudi durante l'Arc
Una nuova antivegetativa Seajet sotto esame a La Spezia. Inizia la prova
Chiudi