Catamarani da sogno: spazio all’innovazioneTempo di lettura: 4'

0

Catamarani oltre i 550 mila euro: qui si entra nel regno dei sogni, il luogo ideale per chi vuole navigare, magari intorno al mondo, senza quasi bisogno di toccare terra. E alcuni cantieri si sono lanciati in progetti avveniristici, con linee rastremate e flying bridge che sono veri e propri salotti all\’aperto.

NYX 565

850.000 euro

L’alternativa perfetta

Perfetto esempio di sintesi tra il pragmatismo francese delle linee d’acqua disegnate da Berret&Racoupeau, il gusto estetico italiano di Too Design (studio di progettazione “padre” degli Itama) e un’attenzione, sempre apprezzabile, al rapporto qualità/prezzo.
Una barca equilibrata anche nei “numeri” – dislocamento medio (16.500 kg) associato a una superficie velica ben dimensionata (183 mq di bolina) – e nelle tecniche costruttive con scafi in sandwich di balsa realizzati in infusione di resina vinilestere e poliestere.
Tutte caratteristiche cha fanno di questo catamarano di 17 metri una buona alternativa sia per chi vuole passare dal mercato della grande serie a mezzi con finiture più pregiate sia, viceversa, per chi stanco degli eccessi economici dei cantieri top di gamma cerca alla stessa cifra un mezzo leggermente meno “prestante” ma più grande e con delle finiture ancora di buon livello. La coperta intorno alla deck house è su un piano con un’ampia zona prendisole.
Le manovre sono tutte rinviate al flybridge che si prolunga verso poppa in un bimini rigido, con un ulteriore prendisole, che compre il pozzetto composto da divano a L. All’interno il quadrato con cucina, dinette e carteggio. Sotto si va dalla versione charter con 6 cabine a quella armatoriale a 3. Più, in entrambi i casi, due cabine equipaggio. Dati: lung. 17,25 m; larg. 8,95 m; disl. 16500 kg; sup. vel. 183 mq. Nyx
nyx 565
nyx 565 interni

CORSAIR 50 L.f.t. 15,24 m

895.000 euro
Pesi concentrati il più possibile al centro per questo quindici metri pensato per coniugare prestazioni e comodità. In realtà questi studi hanno consentito di ottenere un modello particolarmente equilibrato tra i catamarani, in grado di garantire una navigazione decisamente confortevole anche con molta aria: un vantaggio non indifferente quando si affrontano lunghe navigazioni. Dati: lft. 15,24 m; larg. 7,90 m; disl. 10,90 t. Multi
corsair 50

DIAMANTE 555 L.f.t. 16,54 m

1.170.000 euro
Un progetto impegnativo, questo del cantiere romano, con linee aggressive, nette e rastremate, che lo pongono subito fuori dagli schemi e lo distinguono dagli altri catamarani. La coperta flush deck non è contaminata da alcun osteriggio o da cime di manovra, completamente nascoste. Impressionante lo spazio vivibile creato tra dinette e pozzetto, che raggiunge i 35 metri quadri complessivi. Dati: lft. 16,54 m; larg. 8,08 m; disl. 17,00 t. Diamante Yachts
Diamante 555

“L’aumento dei pesi al centro ha permesso
di realizzare modelli equilibrati, capaci
di affrontare anche mari impegnativi”

Privilège 515

840.000 euro

Comodo e sportivo

Le linee di questo modello richiamano quelle dei due fratelli maggiori, di 61 e 74 piedi, distinguendosi per la forma della tuga che da poppa digrada lentamente verso prua, raccordandosi con il piano di coperta e dando un aspetto sportivo al Privilège 515.
 
Il pozzetto è stato pensato per accogliere intorno alla dinette otto persone, mentre due larghi passavanti conducono alla zona relax di prua. La timoneria è rialzata (ma non completamete separata dal pozzetto, un vantaggio in termini di convivialità anche per il timoniere, che non si sente escluso) e i rinvii delle manovre sono tutti in prossimità della ruota.
 
Un’ampia porta a vetri garantisce continuità tra interni ed esterni. In quadrato gli ambienti curati dalla Diedre Design sono completamente personalizzabili. La versione standard prevede la cucina a C a un livello leggermente ribassato ed è affiancata a un altro tavolo ribaltabile e a un divano (anch’esso per otto persone). Anche la zona notte è disponibile in diverse configurazioni. Quella standard ha quattro cabine, tutte dotate di bagno privato e di doccia.
 
In quella Owner’s Suite, impressionante per le sue dimensioni la cabina armatoriale posizionata a prua e suddivisa in tre diverse aree. Dati: lung. 15,10 m; larg. 7,98 m; pesc. 1,57 m; disl. 16000 kg; sup. vel. 133 mq. Pedetti Yachts
 
privilege 515
privilege 515 interni

MATTIA 60 L.f.t. 19,00 m

1.400.000 euro
Applicare alla crociera le caratteristiche sportive che hanno reso il cantiere italiano famoso in questi anni. Ecco l’idea che sta alla base del catamarano Mattia 60, che viene proposto con dotazioni particolarmente complete e interessanti. Atteso per il prossimo anno, il 60 spicca tra i catamarani per un pozzetto totalmente vivibile grazie all’hard-top che lo ripara e lo rende un tutt’uno con la dinette interna. Dati: lft. 19,00 m; larg. 9,40 m; disl. 17,00 t. Mattia
mattia 60

SUNREEF 70 L.f.t. 21,34 m

1.900.000 euro
Un flying bridge di oltre 26 metri quadri, ovvero un vero e proprio salone a cielo aperto. La finestratura che corre senza soluzione di continuità regala una luce impressionante alla zona giorno. Essendo un modello semicustom, gli interni variano a seconda delle necessità dell’armatore. Infine sono presenti notevoli i garage per ospitare i giochi d’acqua come le moto o uno dei due tender. Dati: lft. 21,34 m; larg. 10,34 m; disl. 34 t. Multi
multi sunreef 70

Giornale Della Vela

Il Giornale della Vela nasce dall’idea di creare il primo giornale per gli appassionati di barche a vela e nautica in Italia e, nel corso degli anni, si è imposto come il principale mensile del settore e ha ampliato i suoi orizzonti in eventi e servizi affini: prove di barche, andamento del mercato, accessoristica, vacanze e luoghi da visitare, saloni ed eventi del settore, regate ed eventi sportivi.

Leave A Reply

Altro... Vela
Sebenico, in Croazia: "missione cozze”
Steiner X-Yachts Gold Cup: una festa della vela
Chiudi