Simrad: nuovi chartplotter touchscreenTempo di lettura: 2'

0

Ormai basta il display per interagire con gli strumenti di ultima generazione. Dopo Garmin e Raymarine ora anche Simrad, con i nuovi chartplotter, si avvicina al mondo “touch”. I plotter touchscreen hanno una marcia in più.

I tre chartplotter della Simrad
I tre chartplotter della Simrad che funzionano anche tramite touchscreen. I modelli sono disponibili nella versione da 7, 8 e 12 pollici.
Anche Simrad Yachting punta al touchscreen e lo fa con una nuova gamma di chartplotter dal nome NSS, disponibile nella versione da 7, 8 e 12 pollici. Non si tratta di uno strumento multifunzione completamente touchscreen ma di un plotter touchscreen ibrido, un mix tra tastiera e schermo tattile, dando quindi la possibilità di scegliere due modalità per accedere alle funzioni.
Utilizzando il display dei plotter touchscreen si possono, da quanto segnalato da Simrad, solo posizionare waypoint e marcature o individuare bersagli sul radar mentre, tramite una manopola laterale, si comanda lo zoom, si controlla l’autopilota, ed eventualmente anche la musica se a bordo è installata la stazione SonicHub. Il monitor è particolarmente luminoso grazie alla retroilluminazione a Led che in più permette anche di risparmiare energia.
Tutti i modelli hanno un’antenna Gps integrata, ma solo i due plotter più piccoli, da 7 e 8 pollici, hanno anche un modulo ecoscandaglio integrato.
Cambia quindi il modo di gestire l’elettronica di bordo, il touchscreen è sempre più diffuso, dopo Garmin, l’unica azienda ad avere una gamma completamente senza tasti, è arrivata lo scorso hanno Raymarine con la linea HybridTouch e ora è il momento di Simrad.
Ma i vantaggi quali sono? L’interfaccia grafica diventa molto più intuitiva e dato che ormai anche molti strumenti di uso quotidiano hanno questa tecnologia risulta quasi automatico toccare lo schermo per selezionare una funzione o aumentare lo zoom.
Navico Italia, Via Benadir 14, 20132 Milano tel. 02 26149517, www.simrad-yachting.it
 

Giornale Della Vela

Il Giornale della Vela nasce dall’idea di creare il primo giornale per gli appassionati di barche a vela e nautica in Italia e, nel corso degli anni, si è imposto come il principale mensile del settore e ha ampliato i suoi orizzonti in eventi e servizi affini: prove di barche, andamento del mercato, accessoristica, vacanze e luoghi da visitare, saloni ed eventi del settore, regate ed eventi sportivi.

Leave A Reply

Altro... Vela
Sense: una innovativa gamma di barche Beneteau
Catamarani: a volte meglio dei monoscafi
Long Key, piccolo parco corallino
Chiudi