Le 10 migliori barche a vela da 40 piediTempo di lettura: 6'

0

Cruiser racer o multiscafi, tranquille da crociera o con linee oceaniche, ecco dieci barche a vela da 40 piedi che hanno segnato il cambiamento.


È la fascia di mercato che nell’ultimo anno si è dimostrata più vivace. Modelli nuovi, rivisitazione e nuove versioni di modelli già conosciuti, nulla è stato lasciato al caso. Monoscafi o catamarani, cruiser racer o barche più tranquille, ce n’è davvero per tutti i gusti. Ma una cosa in comune ce l’hanno: i volumi sono aumentati, seguendo le tendenze delle ultime stagioni. Sotto l’elenco delle migliori barche a vela da 40 piedi.
Una scelta che ha consentito ai cantieri di ottenere ambienti interni più accoglienti, con layout che prevedono tre cabine vere anche su questa metratura. Esternamente, le tughe si sono abbassate, senza eccessivamente compromettere le altezze interne, che in alcuni casi raggiungono quasi i due metri.
Diversi modelli sono disponibili in doppia versione: una più tranquilla e una sportiva, che solitamente prevede un armo maggiorato e una maggiore zavorra per ottimizzare il momento raddrizzante. Tra gli optional, quasi tutti i cantieri danno la possibilità di montare pannelli solari o generatori eolici, seguendo così le ultime tendenze in fatto di risparmio energetico (e di soldi) e di ecologia.

BAVARIA YACHTBAU Cruiser 40 

BAVARIA YACHTBAU Cruiser 40 
Appena presentato nella versione Sport, il Bavaria Cruiser 40 ha una tuga di chiaro stampo automobilistico (si vede la mano di BMW Designworks USA). Un’estetica forte, che sembra essere stata accolta bene dal mercato. Una volta a bordo la tuga appare aggraziata e pulita per la presenza degli oblò a filo.
Le manovre sono ben organizzate con la randa rinviata ai lati del tambuccio, il genoa ai winch primari sul paramare e a seguire le scotte del gennaker sui secondari davanti alla timoneria. La disposizione interna è classica con due cabine a poppa e una a prua con bagno privato. A dritta ci sono il carteggio e la dinette a U mentre, a sinistra, il bagno e la cucina a murata.
Quest’ultima ha un piano di lavoro “ciclopico”. Le finiture sono essenziali, ma non manca qualche dettaglio “stylish”, come i piani in corian di cucina e bagni. Dati: lung. 12,25 m; larg. 3,92 m; disl. 8680. Trovate gli importatori su www.bavaria-yachtbau.com

CHANTIER STRUCTURES Pogo 12,50

CHANTIER STRUCTURES Pogo 12,50
Questo bolide del cantiere francese sicuramente prende spunto dal pluripremiato Pogo 10.50, al quale si ispira soprattutto per le linee d’acqua. È infatti sufficiente osservare quella poppa immensa, talmente grande che dietro alla barra del timone c’è persino la possibilità di poggiare un tender. Questa “citazione” crocieristica non deve però spaventare gli amanti e soprattutto i puristi della velocità. L’albero e il boma sono in carbonio e sostengono un piano velico impressionante, che consente di esaltare appieno la carena firmata Finot/Conq. Dati: lung. 12,18 m, larg. 4,50 m, disl. 5 t. Chantier Structures, www.pogostructures.com

DUFOUR YACHTS Dufour 405 Grand Large

DUFOUR YACHTS Dufour 405 Grand Large
Notevoli volumi esterni lasciano immaginare degli ambienti sottocoperta davvero spaziosi. Frutto del lavoro congiunto di Umberto Felci e Patrick Roseo, si presenta con una prua quasi verticale, per garantire lo sfruttamento di maggiore spazio sottocoperta e alte prestazioni a vela, una poppa slanciata e sezioni che permettono di sfruttare pienamente la lunghezza al galleggiamento, così da non avere quell’effetto trascinamento in navigazione. Tutti gli arredi vengono realizzati internamente al cantiere, con materia di ottima qualità. Dati: lung. 11,90 m, larg. 3,98 m, disl. 8,9 t. Trovate gli importatori su www.dufour-yachts.com

JEANNEAU Sun Odyssey 409

JEANNEAU Sun Odyssey 409
Philippe Briand ha creato un quaranta piedi marino, con una linea fluida, una carena potente e facile da manovrare e ha inoltre puntato molto sul comfort di bordo, sia sopra sia sottocoperta. Rispetto ai suoi predecessori, il Sun Odyssey 409 ha un layout di coperta che lo rende ancora più semplice da manovrare; un esempio? La scotta della randa è rinviata a entrambe le ruote del timone. La linea appare sportiva, con una tuga che, nonostante l’abitabilità interna, rimane bassa e filante. All’interno troviamo tre cabine doppie e due bagni (uno privato). Dati: lung. 12,34 m, larg. 4,00 m, disl. 7,45 t. Jeanneau Italia

LAGOON Lagoon 400

LAGOON Lagoon 400
È il modello che ha segnato una vera e propria svolta nell’evoluzione dei cata Lagoon. Lo studio Van Peteghem/ Lauriot-Prévost ha ridisegnato i modelli del cantiere di Bordeaux con una deck house squadrata con finestratura continua, un ponte tutto su un livello e il tetto della sovrastruttura prolungato fino a poppa, a formare una sorta di bimini top sul pozzetto. Tra i dati del progetto, è da segnalare la larghezza, oltre 7 metri, che è di circa un metro più ampia delle concorrenti della categoria. Una scelta che, da un lato permette di avere maggiore spazio a bordo, dall’altro “pesa”. Dati: lung. 11,97 m, larg. 7,25 m, disl. 10,22 t. Lagoon Italia.

LEOPARD CATAMARANS Leopard 39

LEOPARD CATAMARANS Leopard 39
Disegnato da Simonis-Voogd Design e Morrelli & Melvin, questa novità del cantiere sudafricano prende il posto di uno dei suoi modelli di maggior successo, il Leopard 38. il cantiere ha scelto di riparare il pozzetto tramite un hardtop in vetroresina sul quale si possono installare i pannelli solari (a garanzia di una maggiore autonomia). Un secondo hardtop ripara invece la timoneria rialzata. Lo scafo di dritta è dedicato all’armatore, con a poppa la sua cabina con letto matrimoniale, al centro una sorta di disimpegno e a prua il bagno. Dati: lung. 11,43 m, larg. 6,06 m, disl. 8,65 t. www.equinoxe.it; www.sailitalia.it

NAJAD Najad 410

NAJAD Najad 410
La linea elegante e il pozzetto funzionale sono due elementi caratterizzanti di questo yacht pensato per i mari del nord. Una barca marina, capace di offrire spazi confortevoli sia nel pozzetto centrale, sia negli interni che sfruttano al meglio le volumetrie e il baglio massimo di oltre 3,80 metri. Le rifiniture degli interni, con il contrasto di colori dato dalle pannellature bianche sulla murata e dal legno del mobilio, denotano l’attenzione posta dal cantiere anche nella realizzazione dei modelli più piccoli, diretti ad un pubblico più vasto. Dati: lung. 12,20 m, larg. 3,85 m, disl. 12,2 t. Yachting Sistema, www.najad.com

SALONA Salona 41

SALONA Salona 41
Progettato da J&J, in collaborazione con l’house team di sviluppo Salona e con il contributo di Maurizio Cossutti, questo 41 piedi è stato costruito con l’utilizzo in laminazione in fibre di vetro triassiali che garantiscono una ineguagliabile rigidità torsionale e un’altissima resistenza all’impatto. Gli interni proprio che non ti aspetti, salendo a bordo di una barca pensata per vincere in regata. Infatti l’arredamento in compensato marino è degno di un modello per le crociere più comode. Notevole anche l’altezza, che in dinette raggiunge i 195 centimetri. Dati: lung. 12,50 m, larg. 3,84 m, disl. 7,20 t. AD Boats

SIRENA MARINE Azuree 40

SIRENA MARINE Azuree 40
Giovanni Ceccarelli, nel progettare lo scafo di questo modello del cantiere turco, ha optato per uno spigolo pronunciato, quasi un enorme triangolo con un baglio massimo di ben 422 centimetri che garantisce da un lato un’ottima stabilità in navigazione, dall’altro un pozzetto e cabine poppiere ai vertici della categoria. Per sfruttare al meglio questa carena si è optato per un piano velico importante, che assicura prestazioni di tutto rispetto sia alle andature portanti sia di bolina. L’Azuree 40 viene proposto in due versioni, cruiser e fast cruiser. Dati: lung. 11,99 m, larg. 4,22 m, disl. 6,70 t. Simew, info@simew.com

WAUQUIEZ Opium 39

WAUQUIEZ Opium 39
Lo scafo si ispira ad un Open 60, è semplice da manovrare, con una disposizione delle manovre che ne consente il governo anche con equipaggio ridotto. Le velocità che raggiunge sono da vero fast cruiser. La presenza delle due pale del timone permettono di avere un grande controllo dell’imbarcazione in ogni situazione e consente di stringere al vento più di quanto possa consentire una barca con una sola pala del timone. Tre le versioni di layout proposte dal cantiere e vanno da quella a due cabine con uno o due bagni, a quella con tre cabine e un bagno. Dati: lung. 11,47 m, larg. 4,18 m, disl. 7,6 t. Yacht Synergy

Related Post

Giornale Della Vela

Il Giornale della Vela nasce dall’idea di creare il primo giornale per gli appassionati di barche a vela e nautica in Italia e, nel corso degli anni, si è imposto come il principale mensile del settore e ha ampliato i suoi orizzonti in eventi e servizi affini: prove di barche, andamento del mercato, accessoristica, vacanze e luoghi da visitare, saloni ed eventi del settore, regate ed eventi sportivi.

Leave A Reply

Altro... Vela
Eleganza e performance: Maxi Dolphin 65
Gli occhiali del vero marinaio consigliati da Sandro Onofaro
Alla scoperta di luoghi sperduti: Ras Al Khaimah
Chiudi