Volvo Cup, l’impresa di Gianni Catalogna tra i Melges 24Tempo di lettura: 4'

0

La straordinaria prestazione di Gianni Catalogna ha portato Saetta a conquistare le prime tre tappe della Volvo Cup, classe Melges 24

Volvo Cup, l'impresa di Gianni Catalogna tra i Melges 24
Il team guidato da Alberto Bolzan si è aggiudicato le prime tre tappe del Circuito Volvo Cup Melges 24, aggiudicandosi anche il titolo nazionale

L’equipaggio dell’armatore Gianni Catalogna è il “cannibale” della prima parte della stagione Volvo Cup della classe Melges 24. Ha vinto tutti i primi tre appuntamenti disputati, iniziando dalla prima tappa di Sanremo, passando per il campionato nazionale di Marina di Scarlino e, infine, il terzo appuntamento di Numana.

In particolar modo all’Italiano, i ragazzi di Saetta (con Alberto Bolzan al timone, Daniele Cassinari alla tattica, i tailer Michele Giovannini e Cesare Claudani e il prodiere Simone Spangaro) hanno dato prova di avere davvero i nervi saldi del leader.

L’ultimo giorno del campionato, decisivo per l’assegnazione del titolo tricolore, sono scesi in acqua occupando il secondo posto in classifica. Sono stati staccati di 19 punti dal leader provvisorio, il forte Blu Moon di Franco Rossini, con Flavio Favini al timone e con Matteo Ivaldi alla tattica.

Il commento di Alberto Bolzan

Il sorpasso, con 54 barche iscritte, era un’impresa difficile, ma non impossibile. Lo ha ricordato Alberto Bolzan: “La mattina dell’ultimo giorno di regata, ho ricordato ai miei compagni d’equipaggio di quella volta che ho vinto un campionato mondiale partendo dalla banchina con 21 punti da recuperare sul primo.

Quindi, 19 punti valevano bene un campionato italiano Melges 24. È stata un’impresa dura, ma alla fine ce l’abbiamo fatta e siamo tutti contenti di questo risultato ottenuto con tanta fatica”.

Gli fa subito eco Gianni Catalogna, al suo primo titolo italiano: “Quando ho conosciuto Alberto (Bolzan, ndr) ho capito subito che si trattava di un cavallo di razza. I miei complimenti vanno a lui e a tutto il team”.

Classifica di regata

Alle spalle di Saetta e Blu Moon si è classificato Altea di Andrea Rachelli, mentre tra i Corinthian (i non professionisti) la vittoria è andata a Jeco Team di Marco Cavallini davanti a Rewind Energy Resources di Claudio Paesani e SIV Proeco di Franco Ricci. “È il nostro miglior risultato mai ottenuto, siamo felicissimi!”, ha dichiarato Cavallini.

Saetta ha poi vinto anche il terzo appuntamento della Volvo Cup disputato a Numana davanti a Little Wing timonato da Enrico Zennaro e il norvegese Storm Capital Sail Racing di Peder Jahre. Quarto, e ancora primo dei Corinthian, Jeco Team.

Jeco Team di Marco Cavallini, vincitore del titolo italiano della classe Melges 24 nella categoria Corinthian (i non professionisti).

CAMPIONE ITALIANO

Saetta di Gianni Catalogna, con Alberto Bolzan al timone, in regata a Marina di Scarlino dove ha vinto il campionato italiano Melges 24 (54 le barche in regata) con una spettacolare rimonta su Blu Moon di Franco Rossini (Flavio Favini alla barra), recuperando 19 punti nelle due ultime prove.

Nanuk di Gianrocco Catalano, timonata da Luigi Ravioli, ha vinto a Malcesine la Alpen Cup, concomitante con la prima tappa del circuito italiano della classe Platu 25. Al secondo posto Sail Brain-Pirillina con alla barra Claudio Fasoli, seguito da Fiordiluna timonata da Maurizio Galanti.

Marco Buglielli ha vinto a Grado la quarta prova della Coppa Italia Finn. Al secondo posto lo juniores Federico Gattuso e, al terzo, Enrico Passoni. Primo dei master Francesco Faggiani, e dei grand master Franco Dazzi.

Pietro e Gianfranco Sibello hanno vinto nella classe 49er la quarta tappa della Coppa del Mondo ISAF disputata a Hyères, in Francia, valevole anche come prova di selezione degli azzurri che la FIV invierà a fine anno al Mondiale di Perth per cercare la qualificazione alle Olimpiadi del 2012.

Gli altri italiani in regata

Da segnalare il quinto e il settimo posto di Alessandra Sensini e Laura Linares nell’RS:X, il quarto di Conti-Micol nel 470 femminile, il settimo di Negri-Valtolini nella Star e il decimo di Filippo Baldassari nel Finn.

Pietro e Gianfranco Sibello, primi classificati a Hyères nella classe 49er.

Enrico Strazzera ha vinto davanti a Federico Tocchi e Giovanni Meloni l’Italia Cup della classe Laser disputata ad Andora con 214 iscritti. Tra i Laser Radial, vittoria in classifica generale di Laura Cosentino.

Nei Laser 4.7, successo nei rispettivi raggruppamenti di Pietro De Luca (Under 16 maschi), Kuester Maximilian (Under 18 maschi), Giada Rizzotto (Under 16 femmine) e Nicole Galazzini (Under 18 femmine).

Related Post

Giornale Della Vela

Il Giornale della Vela nasce dall’idea di creare il primo giornale per gli appassionati di barche a vela e nautica in Italia e, nel corso degli anni, si è imposto come il principale mensile del settore e ha ampliato i suoi orizzonti in eventi e servizi affini: prove di barche, andamento del mercato, accessoristica, vacanze e luoghi da visitare, saloni ed eventi del settore, regate ed eventi sportivi.

Leave A Reply

Altro... Vela
I 10 migliori marina italiani: servizi e posti barca
Incidente alla regata, la Capitaneria apre un'inchiesta per omesso soccorso
Vela, tutte le app che dovete avere "a bordo" del vostro iPhone!
Chiudi